Regionali: De Poli, non basta federalismo per uscire dalla crisi

2010-02-23T20:12:00
(ASCA) – Padova, 23 feb – ‘Per uscire dalla crisi serve un’arcobaleno di idee, che la Lega non vuole’: lo ha detto Antonio De Poli, candidato Udc alla presidenza della Regione, parlando con i giornalisti a Mestre.
‘Per vincere le gravissime difficolta’ di lavoratori e aziende – spiega il candidato Udc alle Regionali – servono idee e politiche che si confrontino, e non un governo veneto che si chiuda a riccio. Secondo la Lega, l’unica proposta, quasi fosse una medicina magica, sembra essere il federalismo sbandierato da dieci anni e che, se funzionera’, avra’ bisogno di altri dieci anni per dare qualche frutto. E poi una cappa di silenzio sulle proposte altrui, attuabili subito: defiscalizzazione delle imprese che riassumono, concertazione regionale sul patto di stabilita’, interventi immediati per i lavoratori licenziati… Tutto questo nel programma di Zaia non c’e”.
‘Ma con l’ostracismo alle idee altrui non si va da nessuna parte: senza l’arcobaleno – ha concluso De Poli – il temporale non finisce, e da una burrasca si passa ad un’altra’.










Lascia un commento