Energia: D’Alia, decreto mostra tutta debolezza del governo

2010-02-24T14:22:00
ROMA (ITALPRESS) – “L’Udc si e’ astenuto sul decreto recante misure urgenti per garantire la sicurezza di approvvigionamento di energia elettrica nelle isole maggiori, solo per testimoniare la propria solidarieta’ ai lavoratori dell’Alcoa che sono a rischio licenziamento”. E’ quanto afferma in una nota il presidente dei senatori Udc, Gianpiero D’Alia. “Si tratta – continua D’Alia – di un provvedimento che dimostra l’incapacita’ di affrontare le vere problematiche esistenti nella rete energetica italiana, i cui limiti determinano la carenza di competitivita’ delle imprese energivore che operano nel paese. Questo gap infrastrutturale e’ ancor piu’ grave nelle isole maggiori, Sicilia e Sardegna.
Pensiamo al caso siciliano in cui il deficit infrastrutturale fa lievitare la bolletta energetica ogni anno di circa 320 milioni”.
“Sulla rete italiana – osserva D’Alia – non si investono risorse a sufficienza e i problemi energetici come quello di Alcoa, non si risolvono cedendo al ricatto delle multinazionali. Questo decreto da una risposta parziale e di breve periodo e non affronta i reali problemi di approvvigionamento energetico dell’Italia. Si rischia – conclude D’Alia – di scaricare il costo di questa operazione sulle bollette degli italiani”.










Lascia un commento