Immigrazione: Buttiglione, premier si preoccupi del razzismo

2010-02-24T16:53:00
(ANSA) – ROMA, 24 FEB – ‘L’UDC si e’ sempre opposta a un’apertura indiscriminata delle frontiere e critica il buonismo superficiale anche in materia di immigrazione. A questo proposito la sinistra deve fare uno scatto di maturazione culturale. Pero’ il capo del governo farebbe bene a preoccuparsi ed occuparsi principalmente dei rischi di un nuovo razzismo’: lo afferma il presidente dell’UDC Rocco Buttiglione commentando le dichiarazioni del premier Berlusconi in merito all’immigrazione.
‘La pessima gestione dei flussi di immigrazione – sostiene – apre la strada alla immigrazione non legale, e questa politica ha generato clandestinita’ e incipiente razzismo. Il governo si occupi di flussi migratori piu’ adeguati alla nostra economia e utili a riempire quei posti di lavoro che servono alle nostre aziende e gli italiani non vogliono. Il permesso di soggiorno e la legalita’ vadano dove c’e’ il lavoro. Oggi il pericolo piu’ immediato non e’ il fantomatico ribaltamento di maggioranze elettorali, ma e’ il rischio di crescita della tensione tra da una parte stranieri che vorrebbero essere onesti e non sono messi in condizione di esserlo pienamente, e dall’altra nuovi razzismi’.
‘Abbiamo bisogno di braccia, non possiamo dimenticare che con le braccia arrivano in Italia anche cuore e cervello.
Occorre stabilire dei flussi giusti, dare diritti a chi lavora onestamente e contribuisce alla prosperita’ dell’Italia, e in questo modo potremo e dovremo essere severi verso i disonesti’, conclude.

 










Lascia un commento