Regionali: Rao, strada obbligata Agcom, ora aspettiamo Tar

2010-02-25T16:58:00
Roma, 25 feb. (Apcom) – “Ritengo che l`Agcom non potesse scegliere una strada diversa visto il suo ruolo di autorità di garanzia”. Lo afferma Roberto Rao, Capogruppo dell`Unione di Centro in Commissione di Vigilanza Rai a proposito della decisione di ieri del Garante sulla comunicazione in campagna elettorale nell’emittenza privata.
“Se questo regolamento restrittivo sulla par condicio si fosse applicato soltanto alla Rai – spiega Rao -, vi sarebbe stata una disparità evidente di trattamento che avrebbe penalizzato l`azienda pubblica rispetto alla concorrenza. Ora, se la Rai è in grado di applicare il regolamento lo faccia: gli utenti vedranno e valuteranno i risultati. In attesa che il Tribunale Amministrativo giudichi i ricorsi di Sky e Mediaset sulla decisione dell`Agcom di omologare il regolamento Rai anche ai privati. Alla luce della sentenza ognuno sarà chiamato ad assumersi le proprie responsabilità.”










Lascia un commento