Crisi: Casini, a governo manca un disegno riformatore

2010-03-02T10:25:00
(ANSA) – ROMA, 2 MAR – Il Pdl ‘implode’, e l’implosione ‘non e’ evidentemente legata alle liste del Lazio, ma alla mancanza di disegno riformatore emersa in questa prima parte di legislatura’. E’ l’analisi del leader dell’Udc Pierferdinando Casini, che in un’intervista al Sole 24 Ore propone la sua ricetta per rimettere in moto l’economia.
In primo luogo, spiega Casini, bisogna dire basta alla ‘rigidissima interpretazione del patto di stabilita’, che impedisce di ai comuni di spendere rapidamente le risorse di cui dispongono avvantaggiando le piccole e medie imprese’. Sempre per le aziende, ‘una molla importante e’ quella dei pagamenti della pubblica amministrazione’. Sul fronte degli incentivi, prosegue, ‘mi auguro che questa sia la settimana decisiva per il decreto e che non ci siano rinvii’. Casini propone inoltre ‘una sospensione di un anno’ per gli studi di settore.
Altri nodi da risolvere, aggiunge il leader centrista, sono la pressione fiscale, ‘troppo elevata soprattutto per i lavoratori dipendenti’, una politica per la famiglia, ‘che manca del tutto dalla finanziaria’, e un intervento sulle pensioni.
Casini si esprime anche sul ‘caso’ Bertolaso. ‘Va fatta una riflessione: quando gran parte del governo respinge le accuse sostenendo che l’alternativa era non fare, da’ l’idea di un paese che ha gettato la spugna davanti alla possibilita’ di riformarsi’.
Sulla candidatura di Mario Draghi a governatore della Bce, infine, per Casini ‘la corsa vera non e’ ancora partita. Di certo rischiamo di pagare la scarsa credibilita’ in Europa dell’Italia’.

Casini il Pdl implode. Sull’economia manca un disegno riformatore (Il Sole 24 Ore).pdf








Lascia un commento