Regionali: De Poli, Veneto e’ in una crisi profondissima

2010-03-02T15:49:00
(ASCA) – Venezia, 2 mar – ‘La crisi del Veneto richiede una nuova politica, perche’ e’ una crisi profondissima’. Lo ha detto Antonio De Poli (Udc), candidato alla Presidenza della Regione Veneto presentando il proprio programma elettorale.
‘Nella societa’ veneta nascono meno figli, ci sono pochi giovani, si fanno meno matrimoni e nascono sempre meno imprese. Questo e’ un Veneto – ha spiegato De Poli – che non si governa con l’ ordinaria amministrazione, ma con una buona politica che affronti la crisi attuale, ma che sappia affrontare anche l’ evidente declino di lungo periodo. Le nostre proposte quindi intendono rispondere alla crisi, ma pensando anche ad una prospettiva a lungo termine.
Pensiamo ad un assegno sociale per i veneti che sono senza lavoro, a politiche di defiscalizzazione per le imprese che riassumono, a un Veneto che si sleghi dai vincoli del Patto di Stabilita’, e che permetta alle amministrazioni virtuose di ricominciare ad investire nel sostegno allo sviluppo.
‘Ci vuole poi un programma straordinario di opere pubbliche, anche piccole – ha aggiunto De Poli -, favorendo le imprese locali, e generando nuovo lavoro. Nuova occupazione puo’ essere creata anche nei settori innovativi dell’ industria, nel turismo, nell’ agricoltura e nei servizi alle imprese’.










Lascia un commento