Veneto: De Poli: no a taglio treni, schiaffo a pendolari

2010-03-09T14:09:00
(9Colonne) Roma, 9 mar – “I tagli ai fondi per la Sfmr sono uno schiaffo ai pendolari veneti, lavoratori e studenti”. Antonio De Poli commenta così la notizia della “sparizione” dei 100 milioni di euro promessi dal Governo.
Spiega il candidato governatore dell’Udc di avere ricevuto la notizia “proprio mentre, incontrando gli industriali veneti, sottolineavo l’importanza della Sfmr per il trasporto veneto. E proprio mentre spiegavo che i treni locali per i lavoratori e gli studenti sono per il Veneto una priorità ineludibile, le agenzie battevano la notizia del mancato finanziamento”. “Ecco le priorità di questo governo: al primo posto le Frecce rosse o argento, la metropolitana di superficie può aspettare. E’ l’ennesima promessa non mantenuta – conclude De Poli – e l’ennesima dimostrazione che gli interessi del Veneto e dei cittadini sono tenuti in minimo conto, anche dalla Lega che governa da anni”.










Lascia un commento