Par condicio: Morri e Rao, Agcom intervenga contro stop talk

2010-03-10T17:51:00
(ANSA) – ROMA, 10 MAR – La decisione del Cda della Rai di sospendere i talk show nel periodo elettorale e’ una violazione delle norme del Testo Unico e del contratto di servizio: per questo due membri della Vigilanza Rai, i capigruppo del Pd Fabrizio Morri e dell’Udc Roberto Rao, hanno presentato all’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni un esposto chiedendo ‘l’adozione di tutti gli atti di competenza’.
‘La decisione del Cda della Rai di sospendere i programmi informativi del servizio pubblico elettorale costituisce una violazione delle disposizioni del Testo Unico della Radiotelevisione e del contratto di servizio – scrivono Morri e Rao nell’esposto -. Cio’ premesso, ai sensi dell’art. 48 del citato Testo Unico l’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e’ tenuta alla alla verifica dell’effettivo adempimento degli obblighi di servizio pubblico radiotelevisivo e alla eventuale irrogazione delle relative sanzioni: si chiede pertanto l’adozione di tutti gli atti di competenza’.










Lascia un commento