Agricoltura: Cesa, settore a picco nel silenzio generale

2010-03-11T13:42:00
(AGI)- ROMA, 11 MAR – Questa mattina, presso la sede nazionale dell’Udc di Via Due Macelli a Roma, una delegazione dell’associazione professionale agricola Acli Terra, guidata dal presidente Michele Zannini, ha incontrato il segretario dell’Udc Lorenzo Cesa e il capogruppo centrista in commissione Agricoltura della Camera Giuseppe Ruvolo. L’incontro rientra nella campagna di ascolto del mondo agricolo portata avanti in questi mesi dall’Udc su tutto il territorio nazionale. “L’Acli Terra – spiega Zannini – rappresenta oltre 120.000 imprese agricole italiane: chiediamo attenzione nei confronti di un comparto che da’ lavoro direttamente a oltre un milione di persone e che coinvolge indirettamente quattro milioni di italiani. Serve una nuova politica agraria, che recuperi il valore strategico e la dimensione sociale dell’agricoltura”.
“L’agricoltura italiana – sostengono Cesa e Ruvolo – e’ finita da tempo in un cono d’ombra, e questa campagna elettorale in cui si parla solo di timbri e carte bollate sta solo peggiorando la situazione. Non ci rassegniamo a veder cadere a picco un settore fondamentale della nostra economia che paga sulla propria pelle la latitanza del governo e il silenzio dei mezzi di comunicazione”.










Lascia un commento