Regionali: Cesa, Pd e Pdl in piazza a confondere gente

2010-03-12T16:22:00
(ANSA) – VITERBO, 12 MAR – L’Udc non scende in piazza e non condivide, perche’ pretestuose, le ragioni delle manifestazioni del Pd, in programma domani, e del Pdl, fissata per sabato prossimo. Lo ha detto a Viterbo il segretario nazionale dell’Udc Lorenzo Cesa. ‘Vanno in piazza ad urlare – ha sostenuto Cesa – per confondere la gente, per distoglierla la dai problemi del Paese cui non sanno dare risposte, ne’ l’opposizione ne’ la maggioranza di governo. Vanno a gridare, come degli azzeccagarbugli, di cavilli legali, del pasticcio delle liste combinato dai dilettanti allo sbaraglio del Pdl. Saranno solo due grandi manifestazioni di distrazione dalla realta”.
Secondo Cesa, nelle due ultime settimane, solo il suo partito ha continuato a fare campagna elettorale sui programmi, ad incontrare la gente. ‘Pd e Pdl – ha concluso – fanno del tutto per non parlare di politica. Non hanno ancora detto una parola sui problemi dei disoccupati, degli anziani, delle famiglie, delle infrastrutture. Litigano su cose incomprensibili ai piu’.
Noi – ha concluso – apparteniamo ad un’altra scuola e continuiamo a parlare di programmi in tutta Italia’.

 

 










Lascia un commento