Agcom, intercettazioni: Casini, Paese e’ stanco di odio

2010-03-12T19:14:00
(ANSA) – BARI, 12 MAR – ‘Io non commento le chiacchiere, io vedo che questo e’ un Paese stanco, stanco di odio, di proteste, di risse. A me fare la campagna elettorale sulle inchieste giudiziarie e’ una cosa che mi ripugna’. Lo ha detto il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, a proposito delle rivelazioni de ‘Il Fatto quotidiano’ sull’inchiesta di Trani e le intercettazioni telefoniche tra Berlusconi e l’Agcom. Sempre su questa vicenda, rispondendo a un giornalista che gli chiedeva un commento sull’ipotesi che Berlusconi sia indagato, Casini ha risposto: ‘Non so niente, non commento le notizie che non conosco’.
Casini e’ a Bari, dove partecipa ad una manifestazione elettorale in sostegno del candidato presidente alla Regione Puglia, Adriana Poli Bortone (Io Sud).(ANSA).

 










Lascia un commento