Industria: Mereu, affrontare vertenza Sulcis nel suo complesso

2010-03-13T16:47:00
(AGI) – Cagliari, 13 mar. – “Prima la Portovesme srl, poi l’Alcoa, ora l’Eurallumina. Cambia il nome ma la vertenza e’ la stessa, quella di un territorio che rivendica adeguati interventi del Governo per superare l’emergenza determinata dal divario esistente tra i costi di produzione con i principali concorrenti nazionali ed europei, per consentire nell’immediato il mantenimento delle produzioni ed in prospettiva il loro rilancio nel medio-lungo termine”. Antonello Mereu (Udc), intervenuto stamane all’assemblea dei lavoratori dell’Eurallumina impegnati nella vertenza per la riapertura dello stabilimento, nella quale sono coinvolti anche centinaia di lavoratori delle imprese d’appalto, sottolinea cosi’ il filo unico che lega i problemi delle principali aziende operanti nel polo industriale di Portovesme.

“I problemi covavano da tempo e sono esplosi all’inizio del nuovo millennio – conclude Antonello Mereu – e non sono stati ancora risolti, probabilmente anche perche’ sono stati sempre affrontati ‘pezzo per pezzo’, sull’onda delle varie emergenze.

Occorre convincersi della necessita’ di affrontare la vertenza nel suo complesso, perche’ l’industria e’ ancora oggi il fulcro principale ed irrinunciabile dell’economia di un territorio che puo’ avere un futuro solo se le istituzioni riusciranno a dare risposte reali e durature agli appelli lanciati in questi mesi dai lavoratori”. 










Lascia un commento