Regionali: Cesa, a Roma come sempre molta protesta e poca proposta

2010-03-13T16:39:00

(AGI) – Siena, 13 mar – “Come sempre molta protesta poca proposta come sempre. In linguaggio di Di Pietro non ci appartiene, non ci riguarda, non ci piace”. Lorenzo Cesa, segretario dell’Udc boccia in toto la manifestazione del centro-sinistra che si e’ tenuta a Roma, e lo dice a margine di una manifestazione del suo partito a Siena. “Sono orgoglioso di essere stato qui tra la gente toscana per incontrare agricoltori,artigiani, piccoli imprenditori, mondo del volontariato affrontando con loro i problemi della vita della gente. Non ci piace – ha sottolineato – la politica urlata cosi’ come e’ stata fatta oggi in quella piazza dove sono apparsi striscioni contro il presidente della Repubblica.

Quello che e’ accaduto oggi e’ anche il segno della crisi di questo bipolarismo rissoso e includente. Un sistema destinato a frantumarsi entro breve tempo”. Secondo Cesa alla manifestazione di Roma “hanno fatto un bel regalo a Berlusconi usando quel linguaggio.E poi portare in piazza mezzo Partito democratico e avere messo insieme tutta quella unione che ha malgovernato questo paese un anno e mezzo fa non e’ modo di fare l’opposizione

“Siamo ben lieti che sulla par condicio ci sia stata la sentenza del Tar. Siamo rispettosi e mi auguro che la Rai che nei prossimi giorni ha convocato il consiglio d’amministrazione ne tenga conto”. Ha poi aggiunto Lorenzo Cesa, segretario dell’Udc, a margine di una manifestazione del suo partito a Siena, toccando il tema Rai.

“Noi siamo perche’ ci sia liberta’ di stampa -ha aggiunto – per quanto ci riguarda stiamo facendo una battaglia fortissima per le piccole emittenti private televisive e radiofoniche fortemente ridimensionate dal decreto mille proroghe riguardante proprio l’editoria,facendo dei tagli proprio a radio e tv private che sono la grande forza di questo paese raccontandone le storie vere e che hanno attenzione nei confronti di tutti”.










Lascia un commento