Par condicio: Mantini, piu’ Rai e meno procure

2010-03-15T19:38:00

(DIRE) Roma, 15 mar. – “Stiamo assistendo sgomenti al silenzio stampa della Rai nonostante le decisioni del giudice amministrativo e i molti appelli per l’informazione politica ed elettorale. È un clima barbaro ed incivile e mi auguro uno scatto di dignita’ da parte del Cda della Rai e della stessa commissione di vigilanza”. Lo dice il deputato dell’Udc Pier Luigi Mantini.
“Un sereno e trasparente dibattito televisivo prima delle elezioni- aggiunge- e’ considerato ovunque un parametro essenziale di elezioni democratiche. Credo ai condizionamenti del premier per addomesticare ulteriormente la Rai, che considero doppiamente incivili perche’ provengono dal diretto concorrente e confermano l’esistenza di un “quasi monopolio” dell’informazione televisiva”.
Credo assai meno, spiega, “alle ipotesi di reato e la divulgazione delle registrazioni, allo stato degli atti, e’ anch’esso un atto intollerabile che deve trovare una corretta risposta legislativa”.










Lascia un commento