Berlusconi: D’Alia, invecchiando è diventato comunista

2010-03-21T19:24:00
Roma, 21 mar. (Apcom) – “Le ultime invettive del Presidente del Consiglio non ci meravigliano affatto. L’odio che semina nei confronti dell’Udc e dei suoi elettori, condito con il ripetitivo avanspettacolo del giustizialismo di piazza, lo rende simile a una certa sinistra radicale e dipietrista che usa nei nostri confronti il medesimo linguaggio violento”. E` quanto afferma in una nota il Presidente dei senatori Udc, Gianpiero D`Alia secondo il quale “essendo avanti negli anni, il Premier forse non si è accorto di parlare e di comportarsi ormai come un vecchio comunista”.










Lascia un commento