Regionali: Pezzotta, contro crisi serve governance innovativa in Lombardia

2010-03-21T10:16:00
Roma, 21 mar. – (Adnkronos/Labitalia) – “Lo scenario economico conseguente alla crisi finanziaria mondiale offre qualche debole segnale di movimento, ma resta ancora su livelli di produzione, export e soprattutto di occupazione ancora decisamente al di sotto di quelli in essere prima dell’avanzata della crisi economica”. Per Savino Pezzotta, ex segretario generale della Cisl e ora candidato alla presidenza della Regione Lombardia per l’Udc, la situazione economica e produttiva lombarda appare “generalmente debole e lenta”. “Le stime piu’ ottimistiche – spiega a LABITALIA – ci dicono che ci vorranno almeno tre o quattro anni per tornare ai livelli precisi. Nel frattempo, si aggravano le difficolta’ occupazionali e di inserimento dei giovani, con una crescita preoccupante degli esclusi dal mercato del lavoro”.
“Questa crisi – ricorda – ha lasciato senza voce non solo precari e disoccupati, ma anche artigiani, piccoli commercianti, partite Iva e professionisti. Dobbiamo registrare il permanere di un clima di incertezza fra imprese e consumatori e l’evidenziarsi di forti difficolta’ per la piccola impresa. Inoltre, siamo convinti che questa crisi presenti caratteri congiunturali e strutturali di tale intensita’ da incidere sul nostro scenario economico in profondita’.
La Lombardia non sara’ pertanto esente da questi cambiamenti che esigeranno l’introduzione di una logica di governance fortemente innovativa e inclusiva”.










Lascia un commento