Regionali Puglia: Cesa, Poli Bortone per voto a concretezza

2010-03-23T11:47:00
(ANSA) – BARI, 23 MAR – ‘Se volete vi annuncio quello che domani Berlusconi dira’ a Bari: dira’ non votate Poli Bortone, che e’ magari la candidata da lui preferita in questa regione e che non e’ riuscito ad imporre. Dira’ non votate l’Udc perche’ e’ un voto inutile. Allora io dico agli elettori pugliesi che e’ del tutto inutile votare chi fa promesse e non mantiene’. Lo ha detto il segretario dell’Udc, Lorenzo Cesa, incontrando i giornalisti oggi a Bari.
Cesa ha sottolineato che e’ inutile votare ‘chi non da’ risposte ai cittadini, chi non fa riforme per il Paese, chi promette il quoziente familiare e poi se ne dimentica, chi toglie i soldi alle forze dell’ordine per correre dietro alle ronde; chi fa tagli sulla scuola, all’universita’ e alla ricerca, chi si fa soggiogare e dettare l’agenda politica dall’estremismo della Lega, chi sottrae a quest’area del Paese i fondi Fas per portarli al nord’. ‘Un voto a Poli Bortone qui in Puglia – ha ribadito Cesa – e’ un voto alla serieta’ e alla concretezza amministrativa dimostrata sul campo e non a chiacchiere. Un voto contro le belle parole e le filastrocche di Vendola che si crede un governatore illuminato ma e’ perfettamente in linea con la cattiva amministrazione del centrosinistra in altre regioni del sud come Calabria e Campania’. ‘Un voto – ha aggiunto – contro l’arroganza dei capetti locali del Pdl e la loro sindrome di autosufficienza’ e che ‘si prenderanno tutta la responsabilita’ politica di questa sconfitta’. ‘Non credo di dire un’eresia – ha rilevato – se affermo che Adriana Poli Bortone era l’unica in grado di battere Vendola. Su questo Berlusconi sara’ senz’altro d’accordo con me’. ‘Proprio lui me la propose – ha concluso – e credo si stia rendendo conto, sondaggi alla mano, dell’enorme errore che ha fatto’.










Lascia un commento