Par condicio: Rao, dibattiti regionali Rai desolanti

2010-03-23T17:51:00
(ANSA) – ROMA, 23 MAR – ‘Lo spettacolo desolante di vedere in diretta nazionale sulle reti Rai le poltrone vuote dei principali candidati alla carica di Presidente della Regione Veneto (Zaia, Bortolussi e De Poli) e della Regione Umbria (era presente solo una delle tre concorrenti) e’ una sconfitta per il servizio pubblico’. Lo dichiara in una nota il Capogruppo dell’Udc in Commissione di Vigilanza, Roberto Rao.
‘Nonostante le indicazioni della Vigilanza, infatti – prosegue l’esponente centrista – la Rai ha deciso di organizzare le Tavole rotonde solo a Roma, Milano, Napoli e Torino e non anche nelle altre sedi delle regioni interessate dal voto, dando un ulteriore colpo all’informazione pubblica in queste elezioni regionali. Di fatto, i candidati della Liguria, dell’Emilia Romagna, della Toscana, delle Marche, della Puglia, della Basilicata e della Calabria si sono trovati e si troveranno a scegliere se rinunciare a un giorno di campagna elettorale per avere 3 o 4 minuti per il confronto televisivo’.
‘A questo punto – conclude Rao – vogliamo sapere di chi e’ la responsabilita’ di questa ulteriore scelta deleteria per l’informazione Rai’.










Lascia un commento