Regionali: Casini, stiamo lavorando per il dopo-Berlusconi

2010-03-23T17:55:00
(ANSA) – PAVIA, 23 MAR – ‘Si’, stiamo lavorando per il dopo-Berlusconi. Gli effetti speciali stanno finendo’. Lo ha detto oggi a Pavia Pierferdinando Casini, intervenendo ad un incontro di presentazione di Savino Pezzotta, candidato presidente dell’Udc in Lombardia. ‘Due anni fa non siamo entrati nel Pdl – ha aggiunto Casini – perche’ quello era un progetto politico evocativo dell’uomo forte, una strada che non ha mai risolto i problemi della politica’.
Casini ha ribadito le ragioni della scelta dell’Udc:.
‘Meglio soli che male accompagnati. Da una parte c’e’ Di Pietro, il pifferaio magico che richiama la gente in piazza con il richiamo dell’odio verso Berlusconi: ma solo con l’odio non si va da nessuna parte. Dall’altra c’e’ un politico, Berlusconi, che ha un potere che in Italia nessuno ha mai avuto come lui, neppure De Gasperi: avrebbe potuto far approvare riforme importanti, invece si e’ occupato soprattutto di televisioni e dei suoi problemi con la giustizia. Non ci piace il bipolarismo Di Pietro-Lega. Tra l’altro la Lega Nord con una mano si impegna ad aiutare Berlusconi e con l’altra stringe il cappio al collo del Pdl: e’ una situazione che si evidenziera’ ancora di piu’ dopo il voto. Gli ultimi sondaggi premiano la nostra coerenza: non e’ un caso che Formigoni ci attacchi quasi tutti i giorni’.
(ANSA).

 










Lascia un commento