Regionali Umbria: Casini e Binetti, impegni per rilanciare regione

2010-03-26T19:59:00
(ASCA) – Perugia, 26 mar – Pierferdinando Casini e Paola Binetti hanno chiuso la campagna elettorale per l’UDC a Perugia con una serie di impegni chiari e coraggiosi che vogliono rilanciare la Regione Umbria, ripartendo dai Valori: I tuoi valori, i nostri valori, che e’ stato il leit motiv di questa campagna. Pierferdinando Casini si e’ complimentato con Paola Binetti che ‘ha mostrato serieta’, candore politico, generosita’; non e’ solo donna che difende i valori in modo esemplare, ma ha praticita’ e senso concreto. Paola Binetti uguale filosofia operativa, capace di parlare non solo al mondo cattolico. Noi stiamo facendo oggi – ha aggiunto – un grande investimento per il futuro’. In merito alla lista ‘tutti i candidati hanno gia’ vinto le elezioni.
Hanno mostrato una disponibilita’ importante, una forza in grado di far cambiare direzione a questa regione’. Parlando del PDL, Casini ha sottolienato che ‘diamo fastidio.
Berlusconi dice che il voto all’UDC e’ un voto inutile. Si combatte cio’ di cui si ha paura. In Umbria e’ stato fatto un errore di prospettiva enorme; segno di un vecchio ordine che non riescono a difendere e di un nuovo che non riescono a costruire. La Modena (candidata presidente Pdl – ndr-) – ha concluso Casini – e’ una brava ragazza, ma non basta. La stagione dei fuochi d’artificio e degli effetti speciali e’ finita.’ E poi una serie di riflessioni sulle priorita’ del programma, come aiuti alle famiglie, alle imprese in difficolta’, ai lavoratori e le lavoratrici impegnati nella salvaguardia del proprio posto di lavoro; l’attenzione alla cura dell’ambiente, dei principi di sostenibilita’ e ricerca di fonti di energie rinnovabili. Questi temi sono stati affrontati in campagna elettorale da Paola Binetti, cosi’ il potenziamento del trasporto locale e il miglioramento dei collegamenti nella regione e nella direzione del mare; una sanita’ piu’ attenta alla qualita’ dei servizi alle persone e meno all’aspetto economico e anche meno lottizzata dalla politica, cois’ la sicurezza che deve essere garantita ai cittadini.

 










Lascia un commento