Calcio, derby: Ciocchetti, tifosi isolino i violenti

2010-04-19T15:25:00
(DIRE) Roma, 19 apr. – “Bisogna condannare fermamente quei gruppi di violenti che dopo il derby di ieri hanno dato vita a scontri e tafferugli. È inaccettabile che individui di questo tipo, mascherandosi da tifosi, mettano a repentaglio l’incolumita’ di tante persone che vanno allo stadio per assistere ad una festa calcistica”. Lo dice Luciano Ciocchetti, segretario regionale dell’Udc.
“Esprimo la mia piena solidarieta’ alle persone ferite e rivolgo un appello alle tifoserie affinche’ provvedano a isolare queste frange violente che con il tifo sano e l’amore verso il calcio hanno poco o nulla in comune. Chi va allo stadio armato di coltelli o bastoni non puo’ essere considerato un tifoso ma un criminale, e come tale va condannato. Sono necessari- conclude- strumenti nuovi che garantiscano tempi rapidi per l’accertamento delle responsabilita’ di chi compie questi gesti, per infliggere condanne certe e tempestive a persone che considerano lo stadio alla stregua di un campo di battaglia”.










Lascia un commento