Pdl: Casini, mentre loro si godono il weekend, Lega gira i comuni

2010-04-19T14:36:00

Roma, 19 apr. (Apcom) – Il Pdl “sceglie la propria classe dirigente secondo rapporti personali e non politici e poi succede che il sabato sera i parlamentari pidiellini si godono il weekend, mentre quelli leghisti girano i comuni. Questo ha provocato un travaso di voti dalla Lega al Pdl”. Con questa immagine il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, immortala una della ragioni del successo della Lega a scapito del Pdl.

Intervenendo alla presentazione del libro di Mario Segni ‘Niente di personale, solo cambiare l’Italia’, l’ex presidente della Camera rivendica “la vittoria” del suo partito “nella battaglia per il mantenimento delle preferenze alle elezioni europee”, battaglia persa invece in occasione dell’approvazione della legge elettorale per le Politiche: “Una delle grandi questioni – rileva Casini – è oggi è la perdita di peso del Parlamento” dovuta a “un meccanismo di selezione della classe dirigente basato su rapporti personali più che politici”.

Casini si sofferma a parlare dell’affermazione del Carroccio alle ultime elezioni regionali al Nord: “In Italia si è scelto di rendere esclusivo il rapporto tra il Pdl e la Lega evidentemente ponendo le premesse per un rigonfiamento del Carroccio”. Un successo, quello del partito di Umberto Bossi, secondo Fini, “da non ridicolizzare. E’ un fenomeno nuovo, un anomalia destinata a crescere. Quando la Lega si presenterà ovunque, non solo al Nord, dovrà esserci un riequilibrio nei rapporti con il Pdl su tutto il territorio nazionale”.










Lascia un commento