Toscana: Bosi, resto in Parlamento non entro in consiglio regionale

2010-04-21T17:52:00
Firenze, 21 apr. – (Adnkronos) – Il deputato dell’Udc Francesco Bosi non siedera’ in Consiglio regionale della Toscana perche’ restera’ in Parlamento. Lo dichiara lo stesso Bosi in un comunicato.
‘Ho dichiarato in campagna elettorale che avrei potuto restare in Regione alla condizione di poter svolgere un ruolo importante per concorrere a determinare una gestione del consiglio regionale che ponesse questo organo fuori dalle logiche di maggioranza L’elettorato della Toscana – spiega Bosi – ha consegnato all’Udc e alla mia persona, con oltre 81 mila voti, il compito di rappresentare una opposizione non pregiudiziale ma impegnata ad operare per l’esclusivo interesse della collettivita’. Nella nostra regione si poneva il problema di scongiurare il rischio di una maggioranza egemonica che occupi non solo le posizioni di governo – com’e’ giusto che sia -, ma anche l’istituzione rappresentativa che non appartiene solo ad una maggioranza, ma a tutte le componenti democraticamente espresse dalla societa”.
‘Ho valutato che il venir meno della possibilita’ di questa prospettiva innovativa – conclude Bosi – non giustifichi il mio permanere nell’assemblea elettiva. Ecco perche’ ho deciso di restare alla Camera dei Deputati convinto come sono che i consiglieri subentranti sapranno ben interpretare lo specifico ruolo che gli elettori ci hanno assegnato’.

 










Lascia un commento