Incidenti, minicar: Ciocchetti, rivendico emendamento Udc

2010-04-22T18:46:00
(DIRE) Roma, 22 apr. – “Non possiamo pensare che ogni volta accaduta la disgrazia si possa correre ai ripari. Dramma e’, e dramma rimane. Servono soluzioni e per questo noi dell’Udc rivendichiamo il nostro emendamento e chiediamo che al comma 1-bis dell’articolo 116 del decreto legislativo n. 285 del 1992 venga aggiunta una parte per noi fondamentale”. Lo dichiara in una nota il segretario regionale dell’Udc del Lazio, Luciano Ciocchetti dopo l’incidente di ieri che, a Roma, ha visto coinvolta una minicar.
“Reputiamo- prosegue Ciocchetti- che i quattordicenni in possesso di patentino possano condurre il quadriciclo leggero, con cilindrata 400/505 CC e limite di velocita’ di 45 chilometri orari, ed i sedicenni in possesso di patente A o equivalente possano condurre il quadriciclo pesante con cilindrata 505 cc e limite di velocita’ di 100 chilometri orari, previo conseguimento di un periodo di dieci ore di scuola guida pratica a bordo di quadricicli leggeri o pesanti a carrozzeria chiusa con istruttore abilitato ed autorizzato”. Sia il governo Prodi che quello Berlusconi, conclude il segretario regionale dell’Udc del Lazio, “hanno ignorato volutamente il nostro emendamento, con il quale e senza presunzione, si sarebbero potuti evitare sicuramente dei drammi”.










Lascia un commento