Riforma forense: D’Alia, così come all’ Udc non piace

2010-04-28T16:01:00
(ANSA) – ROMA, 28 APR – ‘Il dibattito d’Aula sulla professione forense sconta il limite dell’eccessiva chiusura della maggioranza, e di una parte dell’opposizione, su posizioni corporative che fanno la differenza tra una buona e moderna riforma dell’avvocatura e una legge che garantisce solo rendite di posizione e privilegi’. E’ quanto afferma in una nota il presidente dei senatori Udc, Gianpiero D’Alia.
‘Noi propendiamo per una buona riforma e ci auguriamo – conclude D’Alia – che il testo sia modificato in Aula perche’ cosi’ com’e’ non va proprio bene’.










Lascia un commento