Intercettazioni: Udc, serve equilibrio e non minacce a giornalisti

2010-04-28T18:33:00
Roma, 28 apr. (Adnkronos) – “Come gia’ alla Camera, anche al Senato l’Udc ha proposto una serie di emendamenti al ddl intercettazioni per salvaguardare l’equilibrio tra liberta’ di informazione e diritto alla riservatezza. Questo bilanciamento non si puo’ ottenere solo minacciando o inasprendo sanzioni penali e civili per editori e giornalisti”. Con queste argomentazioni il presidente vicario dell’Udc a Montecitorio Michele Vietti e il capogruppo centrista a Palazzo Madama, Gianpiero D’Alia, hanno motivato la loro solidarieta’ alla manifestazione indetta oggi dalla Federazione nazionale della stampa a Piazza Navona.
“Gli interventi correttivi – hanno aggiunto i membri Udc in commissione di Vigilanza Rai Enzo Carra e Roberto Rao, che hanno incontrato in mattinata i vertici Fnsi Roberto Natale e Franco Siddi- appaiono ancor piu’ urgenti e necessari in un momento come questo, in cui il settore dell’informazione sta vivendo un periodo di crisi e sta subendo una serie di interventi legislativi a dir poco penalizzanti”.










Lascia un commento