Federalismo: Galletti, si parte con il piede sbagliato

2010-04-29T20:00:00
(ANSA) – ROMA, 29 APR – ‘Si e’ partito col piede sbagliato.
Iniziare dal federalismo demaniale e dalla riforma fiscale dei Comuni, invece che dall’individuazione dei servizi essenziali e dei costi standard, la dice lunga sul federalismo che ha in testa questa maggioranza’, afferma il vice presidente della Commissione Bilancio della Camera, Gian Luca Galletti, a margine dell’audizione del ministro degli Affari Regionali, Raffaele Fitto, in commissione bicamerale per l’attuazione del federalismo fiscale. ‘Si danno prima le risorse, patrimonio ed entrate, senza chiedersi quali siano i costi che i Comuni dovranno sostenere per assicurare i servizi essenziali ai propri cittadini. Il ‘federalismo delle entrate’ in stile leghista – conclude – e’ un federalismo egoista che a noi non piace e che finira’ per non accontentare ne’ il Nord ne’ il Sud del nostro Paese’.










Lascia un commento