Iraq: Buttiglione, solidarietà ai cristiani perseguitati

2010-05-03T14:04:00
Roma, 3 mag. (Apcom) – “Sono terribili le notizie che arrivano dall`Iraq in merito a cristiani perseguitati per la loro fede religiosa. La libertà di religione è un diritto umano fondamentale. Un convoglio di studenti cristiani tra i 18 e i 26 anni che si recava all`Università di Mosul è stato fatto oggetto di un attentato terroristico mirato che ha provocato 4 morti e 171 feriti di cui 17 in condizioni critiche”. Lo dichiara in una nota il presidente dell`Udc, Rocco Buttiglione.
“Chiediamo al governo italiano e alla comunità internazionale – prosegue – di intervenire con grande energia contro tutte le violenze che continuano in Iraq e in particolare contro l`ondata di omicidi mirati di cristiani che sta avendo luogo in Iraq, con l`evidente scopo di cacciare l`antica comunità cristiana dal Paese e in particolare dalle zone centro-settentrionali, come Mosul e Kirkuk, e che si sta allargando alle zone circostanti, raggiungendo Erbil e il Kurdistan. Il governo iracheno deve fare di tutto per fermare queste violazioni gravissime dei diritti umani che sono in diretta e flagrante contraddizione con le ragioni stesse della sua esistenza e anche del sostegno che gli viene dalla comunità internazionale”.










Lascia un commento