Casini: presto nuovo partito per la riconciliazione nazionale

2010-05-09T15:00:00

Roma, 9 mag. (Apcom) – Un nuovo partito, per la riconciliazione, aperto a laici e cattolici. Pier Ferdinando Casini rilancia, ospite di Lucia Annunziata a ‘In mezz’ora’ il suo progetto che inizierà a prendere corpo a Todi, dal 20 al 22 maggio.

Il “partito che abbiamo in mente di fare è un partito della nazione. La parola della Lega è Padania, quella di Idv l’anti-Berlusconismo, la nostra è unità della nazione”, con l’obiettivo di una “concordia nazionale”. Il cantiere è aperto, “anche sul nome, ci vedremo a Todi dal 20 al 22” maggio. Certo “non sarà restyling dell’Udc” che “da sola non basta a rappresentare questa novità”, ma una nuova formazione politica aperta a laici e cattoli, credenti e non credenti”, non sarà un partito “con una parte di confessionalismo”. Casini pensa ad un soggetto che abbia “un disegno per Italia”, che possa accogliere “le espressioni migliori. L’uomo provvidenza se c’è bene se no ne faremo a meno”. Montezemolo, Fini, Rutelli potrebbero entrarvi?

“Le porte sono aperte a tutti, l’importante è che non sia adunata di reduci e generali senza esercito, ma un insieme di popolo”.

Comunque, “noi amiamo tutti e speriamo ci amino, io ho colloqui con loro ed altre persone, ma quel che conta è consapevolezza di partire, il tagliarsi i ponti alle spalle”. E comunque “se Montezemolo dice che non fa politica inutile che lo perseguiti..Rutelli ha un dna coerente con questo disegno”.










Lascia un commento