Carburanti: Compagnon, governo faccia strada alla trasparenza

2010-05-11T14:58:00

Roma, 11 mag. (Adnkronos) – “Sul rapporto tra il costo del greggio al barile e quello dei carburanti alla pompa i conti non tornano. Perche’ i consumatori, ma anche le famiglie e le imprese, continuano a pagare lo stesso prezzo nelle stazioni di servizio se quello del greggio e’ sceso negli ultimi mesi di ben sei dollari al barile?’. Cosi’ il deputato dell’Unione di Centro Angelo Compagnon, componente della Commissione Trasporti della Camera, durante lo svolgimento delle interrogazioni in Aula.
‘Le rassicurazioni dell’Esecutivo sul costante monitoraggio della situazione lasciano il tempo che trovano -ha sottolineato l’esponente centrista-, tanto piu’ che le riduzioni del prezzo delle benzine di questi ultimi giorni sono ridicole. Se l’obiettivo del Governo e’ davvero la trasparenza occorrono interventi concreti: non solo piu’ poteri decisionali al Garante contro le speculazioni, ma anche meno accise. Quelle per la guerra di Abissinia, per la crisi del Canale di Suez non sono piu’ giustificabili. Se c’e’ la volonta’ politica si puo’ fare, soprattutto in periodi di difficolta’ per i piu’ deboli come in questo’.










Lascia un commento