Sanità: Ronconi, inizia era federalismo fiscale ‘alla rovescia’

2010-05-13T17:12:00
ROMA (ITALPRESS) – “L’imposizione alle regioni con deficit sanitario di nuovi livelli di fiscalità, la minaccia di non trasferire i fondi FAS, e’ la prima dimostrazione che il federalismo fiscale servirà per aumentare le tasse nelle regioni del Sud evitando il ricorso a meccanismi di sussidiarietà e rendendo il meridione meno attraente per gli investitori, aumentando irrimediabilmente il divario con il nord”. Lo afferma Maurizio Ronconi, dell’Udc.
“Quello messo in atto e’ un meccanismo sbrigativo e rozzo rispetto la necessità di rendere omogenei i costi dei servizi per i quali non si dovrebbe prescindere da retaggi e da situazioni di svantaggio storici”, aggiunge.

 










Lascia un commento