Governo: Ciocchetti, elettori ci hanno chiesto equidistanza

2010-05-13T20:21:00
Roma, 13 mag. – (Adnkronos) – “L’Udc e’ impegnata a rispettare la posizione di equidistanza che gli elettori ci hanno affidato nelle elezioni del 2008”. Lo dice il deputato centrista Luciano Ciocchetto che risponde cosi’ all’Adnkronos all’ipotesi di un apertura al partito di Pier Ferdinando Casini da parte del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi: “Casini anche oggi e’ stato chiaro. Penso che oggi non vi sarebbero le condizioni per una nostra disponibilita’”.
Ciocchietti ricorda che nei giorni scorsi c’e’ stato l’appello di Casini per un esecutivo di responsabilita’ nazionale, “ma si tratta -spiega- di una iniziativa legata alla necessita’ di affrontare le scelte difficili che attendono il Paese nella drammatica situazione internazionale che tutti conosciamo, a cominciare dalla riduzione del debito pubblico e dall’urgenza di vere riforme. Questo e’ il disegno proposto, che non c’entra nulla con la possibilita’ di fare da stampella a qualcuno…”.
Per l’esponente centrista, dunque, l’opzione ‘terza forza’ dell’Udc resta intatta: “Fino alla fine di questa legislatura credo che resti la scelta giusta. Naturalmente -prosegue- bisognera’ vedere come evolve il dibattito anche sulla riforma della legge elettorale.
Il caso inglese dovrebbe insegnarci qualcosa: e’ stata la terza forza a rendere possibile la formazione del governo e fra gli accordi c’e’ un referendum sul cambio di legge elettorale. Noi -conclude- continueremo a batterci per modificare il nostro sistema e rendere meno rigido questo bipolarismo”.










Lascia un commento