Ddl anticorruzione: D’Alia, Alfano legge un testo diverso

2010-05-14T16:35:00
(ANSA) – ROMA, 14 MAG – ‘Dopo le dichiarazioni del ministro di Giustizia comincio a pensare che abbiamo letto due testi diversi del ddl governativo anticorruzione’. E’ quanto afferma in una nota il presidente dei senatori Udc, Gianpiero D’Alia, commentando le dichiarazioni del Guardasigilli sul ddl Anticorruzione.
‘Il testo che ha letto il ministro – spiega il capogruppo centrista – enuncia principi condivisibili, viceversa il testo che abbiamo letto in commissione, e su cui il relatore di maggioranza sta lavorando, e’ pura acqua fresca. Infatti, piu’ che occuparsi seriamente e efficacemente della lotta alla corruzione, il ddl si preoccupa di fare una mera operazione di restyling di alcune norme presenti nel nostro ordinamento che nulla hanno a che vedere con la prevenzione di questo cancro’.
‘Su questo tema – continua D’Alia – nessuno puo’ permettersi annunci e spot propagandistici perche’ ne va di mezzo la credibilita’ delle istituzioni e dell’intera classe politica’.
‘Per queste ragioni – conclude D’Alia – bisogna agire con durezza e con urgenza, approvando una legge prima dell’estate che incida profondamente sulle cause della corruzione e sulla sua diffusione a macchia d’olio’.(ANSA).










Lascia un commento