Lazio Sanita’: Forte, no ad aumento tasse

2010-05-14T17:49:00
(ASCA) – Roma, 14 mag – ‘Nel Lazio non possiamo penalizzare famiglie e imprese con un aumento delle tasse. Che la situazione dei conti della sanita’ sia grave era noto e lo avevamo denunciato da tempo constatando l’inefficacia delle decisioni della giunta passata’.
Lo dichiara il capogruppo regionale Udc del Lazio, Aldo Forte. ‘E’ risibile – continua Forte – che Montino parli ancora di responsabilita’ della giunta Storace. Si vada a leggere il Piano Sanitario Regionale del commissario Guzzanti approvato a dicembre e ci trovera’ scritto che il piano di rientro di Marrazzo era partito male e in ritardo.
L’intenzione di sapore un po’ leghista del Ministro Tremonti di bloccare i fondi Fas per le Regioni del centro-sud in deficit e cioe’ Lazio, Campania e Calabria, i cui elettori hanno mandato a casa le giunte di centro sinistra e che vede l’Udc nettamente contrario, costituirebbe una penalizzazione grave e ingiusta per le nuove giunte volute dagli elettori.
‘Diciamo, invece, che il governo – aggiunge Forte – dovra’ esaminare e valutare l’impegno operativo, nel Lazio, per un uso rigoroso delle risorse cominciando dalla riduzione dell’apparato burocratico del quale gia’ si notano i primi interventi e, soprattutto, nell’accompagnare lo sforzo per un piano di riqualificazione della spesa sanitaria che senza intaccare il livello dei servizi e il diritto alla salute dei cittadini, intervenga con decisione sugli sprechi e cioe’ laddove si forma la spesa sanitaria nei servizi ospedalieri e nelle inappropriatezze delle prestazioni’.

 

 

 










Lascia un commento