Governo: Buttiglione, un esecutivo di unita’ anche con il Pd

2010-05-18T11:44:00
Roma, 18 mag. – (Adnkronos) – Per superare la crisi “servono misure draconiane” e sacrifici. Tutti “devono sentire un forte senso di responsabilita’, Pd in testa”. E se il governo in carica non dovesse farcela con i propri mezzi, sarebbe inevitabile un esecutivo di salute pubblica: “potremmo chiamarlo il governo Berlusconi-Casini-Bersani”. Lo afferma, intervistato da ‘Il Riformista’, il presidente dell’Udc Rocco Buttiglione, secondo il quale la proposta gia’ avanzata da Casini “e’ stata letta come la volonta’ di andare al governo, ma non e’ cosi'”.
“Di certo -aggiunge l’ex ministro- questo governo non ce la fa, da solo. E una classe politica cosi’ divisa e coinvolta negli scandali non ha l’autorevolezza per farlo. Ma non bisogna neanche fare il governo degli anti-Berlusconi. Nessuno puo’ mettere veti su di lui, come ha fatto Franceschini. Anzi, penso che proprio Berlusconi abbia l’autorevolezza per guidarlo”.
“Se le cose vanno avanti cosi’ ci troveremo con un Paese disastrato, dove Berlusconi vince politicamente ma perde sul piano dell’interesse generale. O dove vince Di Pietro, che e’ lo stesso.
Senza il Pd non si potrebbe fare: Fioroni e Colaninno l’hanno capito.
La nostra proposta -conclude Berlusconi- e’ aperta a tutti. Vedo piu’ delle autoesclusioni che delle esclusioni”.










Lascia un commento