Intercettazioni: Udc, governo cambi passo, per ora votiamo no

(ANSA) – ROMA, 19 MAG – ‘L’Udc non condivide ne’ il metodo ne’ il merito del provvedimento sulle intercettazioni. Piú che aprirsi al contributo dell’opposizione, il governo e la maggioranza hanno preferito chiudersi a riccio, litigando al loro interno e proponendo emendamenti peggiorativi del testo o comunque insufficienti a risolvere i principali nodi del ddl.
Per questi motivi il nostro voto in commissione sara’ contrario, pur confidando che in Aula ci possano essere aperture e cambiamenti”. E’ quanto afferma, in una nota, il presidente dei senatori dell’Udc, Gianpiero D’Alia.
“Solo se Governo e maggioranza cambieranno passo – aggiunge D’Alia – e non saranno sorde ai suggerimenti che arrivano della parte responsabile dell’opposizione, si potra’ raggiungere l’obiettivo che tutti condividiamo: trovare un equilibrio tra il diritto alla privacy e il mantenimento degli strumenti necessari ai magistrati per le indagini contro la criminalita’ e i reati odiosi”.(ANSA).










Lascia un commento