Olimpiadi: De Poli, ennesima sconfitta per il Nord

Padova, 19 mag. (Adnkronos) – “Le colpe su chi ricadranno ora?
Non era la Lega, con i suoi ministri Bossi e Zaia, che doveva difendere la candidatura di Venezia? Hanno dimostrato ancora una volta di non aver alcun potere a Roma, o di essere dei bravissimi attori che in terra veneta mettono in piedi le loro rappresentazioni teatrali a difesa del territorio. Ma ancora una volta ci hanno preso in giro. Si sono presi gioco di una regione che di schiaffi da quando la Lega e’ al Governo ne ha ricevuti parecchi”. Commenta cosi’ Antonio De Poli (Udc) la decisione del Coni di assegnare a Roma la candidatura ai giochi Olimpici del 2020.
“La lega ha dimostrato ancora una volta di far promesse dalle gambe corte”, conclude l’esponente veneto dell’Udc.










Lascia un commento