Disabili: Ciccanti, peccato discriminati dipendenti scuole/enti locali

Roma, 19 MAG (Il Velino) – “La maggioranza di destra trova praticabile la solidarieta’ di una categoria di lavoratori Inps che aumenta dal 17 al 18,20 per cento i propri contributi per finanziare le misure a favore dei familiari che decidono di lasciare il lavoro per assistere i propri disabili, ma si dichiara indisponibile a riconoscere un contributo di solidarieta’ per tre anni del due per cento sull’Irpef per redditi superiori a 200 mila euro”. Lo dichiara Amedeo Ciccanti, capogruppo Udc della commissione Bilancio della Camera. “Peccato – conclude Ciccanti – che siano stati discriminati i dipendenti delle scuole e degli enti locali e si chiedano solo ai lavoratori autonomi e del privato 18 anni di assistenza preventiva prima di poter chiedere la pensione anticipata e ai dipendenti pubblici non si chieda niente. Senza queste ingiustizie sarebbe stata una buona legge!”.

 










Lascia un commento