Udc, a Todi per grande alleanza riformista oltre Pd e Pdl

(AGI) – Todi (Perugia), 20 mag. – Le tensioni nel Pd e nel Pdl lanciano il Partito della Nazione cui lavora l’Udc di Pier Ferdinando Casini. Da Todi, dove parte oggi la 3 giorni della Fondazione Liberal e’ Ferdinando Adornato che, nella relazioni di apertura, apre la strada all’iniziativa.
“Non abbiamo invitato altri movimenti o soggetti politici.
Non lo abbiamo fatto – precisa – perche’ risulti chiaro che non vogliamo far nascere il nuovo partito come somma di organigrammi e di nomenKlature”. Adornato si rivolge direttamente all’Api di Rutelli e ad altri movimenti che sorgessero oltre il Pd e il Pdl: “da qui lanciamo un progetto per le prossime politiche: lavoriamo per costruire insieme un grande rassemblement riformista, una nuova grande alleanza, che si candidi, oltre al Pd e al Pdl, al Governo del Paese.
Marciamo oggi distinti ma non distanti, per colpire domani insieme. Da qui ad allora – ha osservato Adornato – ciascuno coltivi la sua nuova crescita, preparandoci a rendere ancora piu’ forte e credibile la proposta di una nuova casa politica comune. Il partito della Nazione nasce sul presupposto che la “crisi del bipolarismo all’italiana e’ entrata nella sua fase finale”. L’unita’ nazionale, l’elaborazione di un nuovo modello che superi l’era mercatista, il ritorno all’etica tra i rappresentanti istituzionali sono i concetti del manifesto politico e valoriale della nuova alleanza. Non si tratta di un restyling dell’Udc – ha concluso Adornato – ma un progetto di un grande partito cristiano e liberale che si candidi a governare l’Italia del XXI secolo”.










Lascia un commento