Udc: Adornato, serve nuovo governo per mettere in salvo l’Italia

Todi (Perugia), 20 mag. (Apcom) – Ferdinando Adornato rilancia la proposta avanzata da Pier Ferdinando Casini di un governo di salute pubblica e da Todi, dove ha preso il via il seminario di tre giorni dal titolo ‘Verso il partito della nazione’, ribadisce il no dell’Udc all’ingresso nel governo Berlusconi.
“Non abbiamo proposto – ha spiegato il deputato Udc -. un allargamento della maggioranza ma un nuovo governo di responsabilità. Non pensiamo d volere aiutare il Pdl e il governo ad evitare il rischio Anemone o il rischio Fini ma vogliamo aiutare l’Italia a evitare il rischio Grecia”.
“Parliamo – ha chiarito Adornato – di una svolta politica: di un nuovo governo che programmi la messa in salvo dell’Italia”. Il presidente della Fondazione Liberal che organizza il seminario fa l’esempio del “governo di grande coalizione tedesco” che, osserva, “ha dato risultati”.
“Questo è il tempo storico della responsabilità ma – ha sottolineato – se la maggioranza ritiene di essere autosufficiente è legittimo, va bene così”. Quanto al leader della Lega, Umberto Bossi, che continua a sbarrare la strada ai centristi, Adornato commenta: “In attesa che Bossi cammini sulle acque del Po diciamo che questo governo non è il regno dei cieli, non abbiamo nessuna intenzione di entrarci, né ci entreremo mai”.

 










Lascia un commento