Udc: De Mita, non dobbiamo fare partito Nazione ma del Popolo

Todi (Perugia), 21 mag. (Apcom) – Non il partito della Nazione ma partito del Popolo. E’ questo l’approdo dell’Udc, secondo lo storico esponente della Dc Ciriaco De Mita. Parlando al seminario ‘Verso il partito della Nazione’, organizzato dalla Fondazione Liberal di Ferdinando Adornato, l’europarlamentare ha messo in guardia il leader del partito di via dei Due Macelli, Pier Ferdinando Casini: “Dobbiamo dare vita a un movimento che non emargini nessuno. E quelli che ci stanno devono far venire quelli che non ci stanno”.

Tale movimento, secondo De Mita, “deve ricomporre l’unità del popolo. Sarebbe insufficiente parlare solo di partito della nazione”. Quindi il deputato europeo dell’Udc suggerisce il nome di ‘Partito del Popolo’ perché, spiega, “il primo obiettivo deve essere ricostruire la dimensione di popolo che non vuol dire unicità di pensiero ma cultura della comunità”.

Quanto al governo delle larghe intese, proposto dall’Udc, De Mita osserva: Sono indifferente a chi lo guida e a chi ci sta ma deve essere un governo ‘costituente’ che abbia la consapevolezza che va ricomposta la responsabilità politica di governare questo momento di difficoltà”. 










Lascia un commento