Intercettazioni: D’Alia, maggioranza in stato confusionale

Roma, 3 giu. – (Adnkronos) – “Aspettiamo di conoscere il nuovo testo annunciato dalla maggioranza per esprimere le nostre valutazioni di merito. Non comprendiamo pero’ questo modo confuso di procedere”.
Lo dice il presidente dei senatori dell’Udc, Gianpiero D’Alia.
‘Infatti, prima ci e’ stato detto che dovevamo chiudere velocemente in commissione perche’ ci sarebbe stata una pausa di riflessione per eventuali modifiche con il consenso delle opposizioni.
Poi ci e’ stato detto che il testo approvato dalla maggioranza andava bene cosi’ com’era e si e’ forzato il calendario dell’aula per arrivare all’approvazione del provvedimento entro il primo giugno. Poi ancora – continua l’esponente centrista – c’e’ stato detto che alcune norme dovevano essere approfondite e per questa ragione undici emendamenti della maggioranza sono stati rinviati in commissione’.
‘Oggi si dice che altre parti del provvedimento meritano di essere modificate e si preannunciano nuovi emendamenti per l’aula, o forse per la commissione, da esaminare la prossima settimana. Ci sembra una maggioranza in preda ad una crisi di nervi e in stato confusionale che non riesce a fare un percorso parlamentare lineare e trasparente nel rapporto con l’opinione pubblica e con le opposizioni.
Se continuiamo cosi’ – conclude D’Alia – l’iter di questo provvedimento avra’ la stessa durata dei lavori sulla Salerno-Reggio Calabria e, temo, con effetti ancor piu’ devastanti”.










Lascia un commento