Intercettazioni: Casini, ‘comma Ghedini’? E’ da cambiare

(ANSA) – ROMA, 6 GIU – ‘L’Udc e’ contraria al cosiddetto ‘comma Ghedini’ perche’ pensiamo che non si debba indebolire la sfida contro la criminalita’: obbligare alla riunione, dopo i 75 giorni previsti, un organo collegiale di 48 ore in 48 ore significa appesantire moltissimo gli uffici giudiziari e rendere piu’ labile le nostre difese contro l’illegalita”. Lo ha sostenuto il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, ospite di Maria Latella a Sky Tg24.
‘E’ giusto evitare la pratiche delle intercettazioni a vita – ha aggiunto il leader centrista -, ma questo tipo di proposta secondo me non va ed e’ uno dei cambiamenti che bisogna fare a questa legge’.










Lascia un commento