Pensioni: Buttiglione, 2 anni di contributi per ogni figlio

(ANSA) – ROMA, 8 GIU – Due anni di permesso con contribuzione figurativa per ogni figlio, da utilizzare quando la donna ritenga piu’ opportuno: lo propone Rocco Buttiglione, presidente dell’Udc, per cercare di ‘recuperare’ il ruolo familiare e di madri delle donne messo a rischio dalla scelta dell’Ue.
‘L’Unione Europea – sostiene – non lascia margini per la parificazione dell’eta’ pensionabile delle donne a quella degli uomini. Il governo dovra’ metterla all’ordine del giorno giovedi’ e forse inserira’ le norme nella manovra. Il senso della differenza di eta’ stava nel favorire le donne nel loro lavoro di madri e in famiglia. Questo principio si puo’ e si deve recuperare. Noi proponiamo che alle donne vengano dati due anni di permesso con contribuzione figurativa per ogni figlio, da utilizzare quando la donna ritenga piu’ opportuno, alla fine della carriera o in un momento importante della vita familiare, per seguire i figli o accudire gli anziani. In questo modo andranno in pensione piu’ tardi, ma con una pensione piu’ alta nonostante la possibilita’ di dedicarsi alla famiglia’.
‘E’ una cosa giusta in se’. Il progetto si puo’ finanziare con il Fondo che il ministro Sacconi aveva gia’ istituito a favore della famiglia con i risparmi derivanti dal progressivo innalzamento dell’eta’ pensionabile. Se ci fossero costi in piu’, ne varrebbe comunque la pena in quanto la nascita di figli gioverebbe enormemente al sistema pensionistico compensando nel tempo le spese e riequilibrando un sistema che sta andando verso il collasso proprio per lo squilibrio tra troppi pensionati e pochi giovani lavoratori’, conclude. (ANSA).

 










Lascia un commento