Province: Ronconi, incostituzionale abolirle con legge ordinaria

(ASCA) – Perugia, 8 giu – ‘L’abolizione, con legge ordinaria, anche di una sola provincia, e’ incostituzionale’. Lo sostiene Maurizio Ronconi, esponente umbro dell’Udc e responsabile nazionale dei rapporti con gli enti locali.
‘Se cosi’ non fosse, con una serie di leggi ordinarie – ironizza – si potrebbero eliminare tutte le province che invece sono enti costituzionalmente riconosciuti. Con legge ordinaria, invece, e’ possibile, come e’ gia’ stato, introdurre nuove province, perche’ non si intacca il principio costituzionale della presenza delle province’.
Ronconi conclude ammonendo ‘il governo la finisca di sbandierare soluzioni che non sono nelle sue competenze ma solo in quelle del parlamento, che in merito puo’ legiferare solo con leggi costituzionali’.

 

 










Lascia un commento