Carta autonomie: Tassone, su tagli province debolezza governo

(ANSA) – CATANZARO, 10 GIU – ‘Con il mancato taglio anche delle ultime quattro mini-province si chiude nel peggiore dei modi una querelle figlia dell’indecisione e della debolezza di Governo e maggioranza’. Lo afferma in una nota il vicesegretario dell’Udc, Mario Tassone.
‘L’Udc – aggiunge – ha chiesto da tempo di adottare provvedimenti drastici e complessivi sull’abolizione delle province, arrivando a proporre con l’emendamento Ciccanti il taglio di quelle sotto i 500.000 abitanti. Il governo, invece, si e’ preoccupato di salvaguardare rendite di posizione, alternando annunci, retromarce e ancore di salvataggio per le province care alla Lega’.
‘Un modo di procedere negativo, che si riflette – conclude Tassone – su tutto il ddl Carta delle Autonomie e che rimanda il tema nodale dell’adeguamento delle istituzioni alle vere esigenze dei cittadini’.(ANSA).










Lascia un commento