Politica: Carra, Montezemolo? Per salire sul ring serve consenso

Roma, 12 giu. – (Adnkronos) – “Se Montezemolo intende misurarsi con il consenso popolare tanti auguri sinceri, si tratta di una personalita’ di rilievo”, anche perche’ “nessun politico puo’ dare il benvenuto o negare l’accesso a una personalita’ che intenda rappresentare qualcosa in politica. Spetta solo al popolo decidere”.
Enzo Carra commenta cosi’ le parole sull’impegno in politica e sulla politica di Luca Cordero di Montezemolo.
“Sulle e critiche degli imprenditori bisogna riflettere attentamente, perche’ la politica e’ anche e soprattutto ascolto -dice il deputato dell’Udc all’ADNKORNOS-. Credo che la questione Montezemolo sia leggermente diversa da quella puramente industriale, perche’ negli anni lui ha assunto, volente o no, un profilo anche politico. E’ lui, prima che alla Marcegaglia, che Berlusconi aveva offerto un posto nel suo precedente governo. E’ sempre stato considerato un uomo che poteva dare anche alla politica”.
Carra prosegue: “Se sale sul ring, allora e’ una decisione che solo lui puo’ prendere. Come ciascuno di noi ha fatto, si deve decidere personalmente se scendere in politica e poi legandosi al consenso degli altri. Non basta che lui dica ‘salgo’, bisogna vedere il consenso che puo’ ottenere”. Per questo, Carra spiega che “e’ provinciale e’ inutile criticare la sua posizione, e deve essere lui ad accollarsi, se lo fara’, la scelta di scendere in politica. Deve sapere che il ring di cui ha parlato e’ fatto anche di uomini e cose che sono esattamente quelle che lui condanna. Se non ha paura di questo ambiente, vedremo”.

 

 










Lascia un commento