Giustizia: Rao, riforma non sia punizione per magistrati

Roma, 13 giu. (Adnkronos) – ‘La riforma della giustizia, non solo si puo’, ma si deve fare. Cio’ che non e’ bene fare e soprattutto non dare neanche l’impressione di farlo, e’ che la riforma sia una sorta di punizione verso i magistrati’. Lo sottolinea in una nota Roberto Rao, deputato dell’Udc.

‘Al centro della riforma -scrive- debbono esserci i cittadini che chiedono un sistema giudiziario efficiente, rapido e capace di individuare i colpevoli e punirli, garantendo giustizia alle vittime dei reati, ma anche agli innocenti coinvolti ingiustamente nei processi. Per fare questo non servono altri spot e nuove promesse, non servono annunci, ne’ interviste. Si tratta di operare in parlamento, a partire dalle commissioni, ricordando che al centro deve esserci il cittadino e non gli interessi della propria parte politica’, conclude Rao.










Lascia un commento