Lazio: Taxi; Onorato, Comune faccia passo indietro e fermi delibera

(DIRE) Roma, 14 giu. – “Dopo le perplessita’ espresse da diversi consiglieri comunali e dalle associazioni dei consumatori, arrivano anche le parole di Loreno Bittarelli, presidente della piu’ importante cooperativa radiotaxi romana il quale, parafrasando quello che io affermo da giorni, stamattina ha ribadito che l’aumento medio del 28% sulle tariffe e’ una misura impopolare che procura ai tassisti stessi un grave danno d’immagine. Alla luce di questi elementi non capisco cosa aspetti il sindaco Alemanno a fare un giusto passo indietro”. Lo ha affermato, in una nota, Alessandro Onorato, capogruppo Udc in Campidoglio.

“Rimane ancora in ballo la mia pregiudiziale firmata giovedi’ scorso con il collega l’On. Fernando Aiuti- ha aggiunto Onorato- per la quale il Consiglio comunale non si puo’ esprimere in merito all’aumento dei prezzi delle corse prima che venga istituita una commissione ad hoc per verificare i reali costi del servizio. La Giunta- ha concluso- e’ ancora in tempo a fermare una delibera che rende il taxi un mezzo di trasporto ‘di lusso’ riservato solo a pochi cittadini piu’ abbienti, ai fortunati con possibilita’ di rimborso e a quei turisti che inconsapevolmente ne faranno uso ignorando quello che appare essere un vero e proprio salasso”.

 










Lascia un commento