Emilia Romagna.: Noé, unificare gestione sistema idraulico Navile-Savena

(ASCA) – Bologna, 14 giu – Silvia Noe’, consigliere regionale dell’Emilia Romagna dell’Udc, in un’interrogazione richiama l’attenzione della Giunta regionale sulle ‘penose’ condizioni igieniche, ambientali ed idrauliche del sistema costituito dal Canale Navile e dal torrrente Savena Abbandonato, collegati tra loro da un canale artificiale detto Allacciante.

‘Il sistema, la cui funzione fondamentale – riferisce Noe’ – e’ quella di allontanare le acque meteoriche da Bologna portandole nel fiume Reno e’ di competenza della Regione che esercita le relative funzioni tramite il Servizio tecnico di Bacino Reno’.

‘La Regione , tuttavia, – sottolinea il consigliere – ha ridotto notevolmente gli stanziamenti di bilancio per le manutenzioni in generale e, quindi nello specifico anche per il Navile’.

Noe’ fa presente che una delle cause della ‘inadeguata’ cura e gestione del sistema idraulico Navile-Savena Abbandonato consiste nella frammentazione delle competenze tecniche che ‘coinvolge troppi enti nei processi decisionali’.

‘Al fine di garantire adeguate condizioni di funzionalita’ al sistema idraulico Navile-Savena Abbandonato, fondamentale per la citta’ di Bologna, ma anche per i territori che si trovano a Valle – Noe’ chiede quindi alla Giunta regionale – se gli assessorati regionali rispettivamente all’Ambiente e riqualificazione urbana e alla Difesa del suolo e della costa intendano valutare l’affidamento della gestione ad un unico ente’.

 










Lascia un commento